Addicted. Serie tv e dipendenze a cura di Carlotta Susca su Critica Letteraria

Addicted. Serie tv e dipendenze a cura di Carlotta Susca su Critica Letteraria

L’assunto di base dell’ultimo agile libro di LiberAria è che le serie tv siano in grado di creare dipendenza esattamente come l’alcol e la nicotina. L’assunto ha un fondo di ironia ma non è affatto lontano dalla verità: chiunque abbia affrontato una maratona televisiva o sia caduto nella rete del binge watching conosce bene la sensazione di straniamento che resta dopo il “ritorno alla realtà”. L’immersione completa nell’immaginario della serie tv ‒ non molto diversa da quella del libro ‒ può essere così coinvolgente da lasciare storditi, soprattutto se l’universo intorno a noi, avvolto nella notte silenziosa, non offre altrettanti stimoli. Il mondo intero in questi momenti si riduce allo schermo, ma al contempo si amplia proiettandoci accanto a personaggi, luoghi ed eventi che sappiamo essere fittizi eppure sono ancora in grado, grazie alla sospensione dell’incredulità tipica delle opere di fantasia, di portare qui-e-ora ciò che qui-e-ora non è.

Continua a leggere

Share this post