Catalogo

  • Vale

    0 di 5

    Il palco era basso tanto che alle mie ginocchia ci arrivavano le teste di quelli che m’avrebbero ascoltato. Però era sempre così, quando facevamo le gare al Puddhu Bar. C’erano due livelli: io, il beat che batteva, la mia voce.

    0,99
  • L’isola

    0 di 5

    Se hai ascoltato le autorità che ti hanno parlato del nostro ritorno, saprai che al porto arriverà un bastimento di nome Sussex. Facile da riconoscere: è una vecchia nave dal culo grosso e un camino che butta un fumo nero che si vede per chilometri.

    0,99
  • John Cassavetes è morto

    0 di 5

    La giacca di Ron è di pelle nera. La linea del collo emaciata, irregolare. Il collo che spunta dalla giacca straborda oltre la linea. La giacca di pelle appartiene a Ron dal 1966.

    0,99
  • Nella periferia di Tac

    0 di 5

    Nell’autunno del 1986 l’aria era più secca e Natan non sapeva ancora che avrebbe smesso di frequentare molte più persone di quante si sarebbe immaginato. Di loro avrebbe comunque ricordato il numero di telefono, la data del compleanno e se mai fossero state all’estero. Per sempre.

    0,99
  • Provocazioni

    0 di 5

    Si svegliò. O forse aprì soltanto gli occhi, non era sicura di aver dormito, la faccia le faceva così male. Si ricordava ogni dettaglio, come se tutto le scorresse davanti agli occhi, ma continuava a non capire il perché: perché i lacrimogeni, perché gli spari, perché la carica della polizia, perché lei.

    0,99
  • Books Box Vol. IV

    0 di 5

    È lo spazio che LiberAria dedica alla scoperta delle nuove voci della narrativa italiana. SINGOLARI sono le storie (short stories ) e SINGOLARI sono i punti di vista con cui gli autori osservano il mondo per raccontarcelo.

    3,99
  • Tutto passa, tutto

    0 di 5

    La panchina è come una barca che scivola mentre il sole si infila nelle scarnificazioni che riproducono iniziali e cuoricini e parolacce nelle palazzine bianche a cento metri dal tappeto di foglie. Lei ha la carnagione dei cereali, lui muove le dita lunghe sulla fascia verde che le tiene i capelli. Profumano di mela.

    0,99
  • Vagone N3

    0 di 5

    Lo sapevi che ad Amsterdam ci sono duecentocinquantamila alberi? Non ci siamo presentati, ma io ti do lo stesso del tu. Shhh. Zitto. Non dirmi il tuo nome, io non ti dirò il mio e scenderemo da questo treno senza esserci mai conosciuti e potremo fare, dire e pensare quello che vorremo senza farci troppi problemi.

    0,99
  • Books Box Vol. V

    0 di 5

    È lo spazio che LiberAria dedica alla scoperta delle nuove voci della narrativa italiana. SINGOLARI sono le storie (short stories ) e SINGOLARI sono i punti di vista con cui gli autori osservano il mondo per raccontarcelo.

    3,99
  • Il disturbo delle onde

    0 di 5
    0,99
  • Scatti

    0 di 5

    Tutti ti videro mentre correvi via. Scavalcavi la balaustra, saltando il muretto. Tutti ti videro inciampare nei pantaloni troppo larghi, e imprecare prima che ricominciassi a correre. Ma nessuno ti guardò per davvero. Eri come la macchiolina nera sull’obiettivo della macchina fotografica, quella di cui nessuno si cura, e che poi si fa notare in tutta la sua importanza nascosta quando si sviluppano le foto.

    0,99
  • La vita naturale

    0 di 5

    Non si può vivere senza nemici. Sarebbe possibile in un posto caldo, schermati da protezioni solari che profumano di agrumi e hanno il colore dei pastelli. Sarebbe possibile in un posto freddo, i piedi coperti da calzettoni di lana, la gola nascosta nelle pieghe di un collo alto e musica quadrifonica che vibra sulla moquette. Diversamente no, non è possibile.

    0,99