Il Tirreno | 9 dicembre 2014

Il Tirreno | 9 dicembre 2014

“Anche l’esordio di Chiara Dotta merita di essere cercato fra gli scaffali. Lo pubblica Liberaria e si intitola Un segreto che non guardo ma che sta al centro del cortile (€ 15). Titolo insolito e più lungo di molte delle frasi contenute nel libro. La storia di Daria è infatti raccontata in stile limpido e scabro, senza i cliché della prosa svenevole e inutilmente ricercata. Racconto dopo racconto, Daria è bambina, ragazza, donna, madre. Ogni volta chiedendosi qualcosa sulla sua identità sfuggente, inafferrabile anche se Daria ha il coraggio di chiamare sempre le cose con il loro nome.  È il segreto di quel cortile o qualcosa di diverso? Solo l’ultimo racconto le darà, in qualche modo, una risposta”. Tratto da Il blog di Giampaolo Simi.

Share this post