Tag - Alessandro Garigliano

Salone del lutto | 12 dicembre

“Black Christmas: 10 libri per non morire”. Sul Salone del lutto tra i consigli di lettura per un “nero Natale” anche Mia moglie e io, di Alessandro Garigliano: “La morte c’è, eccome, è una speranza, forse, molto più solida di quella di un lavoro che disillude, di una strada […]

Oubliettemagazine | 21 settembre 2014

“Mia moglie e io, romanzo d’esordio del giovane catanese Alessandro Garigliano, è edito nel 2013 da LiberAria nella collana Meduse e narra la storia grottesca di una coppia di lavoratori precari. Essi sono intenzionalmente senza nome, poiché rappresentano quella moltitudine di persone che in Italia non hanno un lavoro sicuro. Lei, […]

Beautifulmagazine.com | 21 luglio 2014 | recensione e intervista

“Mia moglie e io (LiberAria, 2013) è il romanzo d’esordio del giovane catanese Alessandro Garigliano.Narra la storia grottesca di una coppia di lavoratori precari, che incarna la situazione storica del momento, volutamente senza nome, poiché potrebbero essere ognuno di noi, identificandosi con quella moltitudine di lavoratori che in Italia non […]

da Bitonto | 24 giugno 2014

“[…] sabato è stata la giornata della precarietà, anche se è un cancro che ovunque si vive ogni giorno senza bisogno di celebrazioni. È emerso proprio questo dal romanzo di Alessandro Garigliano, Mia moglie e io, intervistato dalla giornalista Michela Ventrella. La precarietà non è solo una condizione lavorativa di chi vive in […]

Sololibri.net | 23 giugno 2014

“Mia moglie e io di Alessandro Garigliano (LiberAria, 2013), segnalato alla XXV edizione del Premio Calvino, è un esordio di successo che mette al centro l’automatismo dei gesti nel rapporto di coppia, la consuetudine spenta dei ruoli di moglie e di marito e denuncia soprattutto la precarietà lavorativa dei nostri […]

la Gazzetta del Mezzogiorno | 21 giugno 2014

“La società nella quale viviamo, inglobandoci nella sua precarietà, ci fa perdere la cognizione di noi stessi, ci costringe a inseguire le illusioni pur nella consapevolezza che rimarranno tali, ci isola fino a rendere grottesco qualsiasi tentativo di socializzazione, e a renderci capaci di concepire situazioni alienanti senza soluzione […]

la Repubblica Palermo | 18 giugno 2014

“Il cortocircuito che fa deflagrare ragione e azione sta nell’essenza del protagonista senza nome, un uomo colto, ricettacolo di microscopiche conoscenze che per natura ambiscono a trovare una finalità produttiva nel mondo”. Ancora Alessandro Garigliano, ancora una bellissima recensione per il suo romanzo d’esordio Mia moglie e iosu “la […]

404:file not found || 30 maggio 2014

“Capita, alle volte, di imbattersi in alcuni delicatissimi gioielli. Capita ancora di sorprendersi sinceramente, a discapito della troppo citata crisi della lettura, del malfunzionamento dell’editoria, del preteso “magna-magna” delle riviste culturali. Capita, tra le discettazioni più paludate che infestano sovente il web e i giornali, di leggere un lungo […]

Temperamente || 8 maggio 2014

“Ho deciso di leggere Mia moglie e io, esordio di Alessandro Garigliano pubblicato per Liberaria a Novembre 2013, dopo aver letto un articolo entusiastico su una rivista d’approfondimento. Quando il libro è arrivato, si è andato ad affastellare ad un’altra decina di libri che avevo accumulato sul mio comodino (che presto […]

Repubblica Bari || 7 maggio 2014

Il contagio degli ingenui, nel romanzo d’esordio di Alessandro Garigliano
Ciò che sta nel mentre. Perché quello che avviene prima e dopo lo hanno raccontato in tanti. Il bellissimo romanzo di esordio, del ventottenne catanese, Alessandro Garigliano, “Mia moglie e io”, edito dalla stra-ordinaria casa Editrice LiberAria è, innanzitutto il […]

Take Five || La rubrica della libreria Ubik di Foggia

Cosa succede quando un autore prova a calarsi nei panni di un libraio? Dalla Ubik di Foggia il consiglio letterario di Alessandro Garigliano, autore di Mia moglie e io, per la rubrica “Take Five”: un classico tra i classici, il “Don Chisciotte”!

il Fatto Quotidiano | 5 marzo 2014

“Libri: scrittori in erba, ‘salti mortali’ contro il precariato”. Su il Fatto Quotidiano.it, Lorenzo Mazzoni segnala l’importante esordio di Alessandro Garigliano per LiberAria Edizioni, Mia moglie e io: il cui protagonista fa i salti mortali affinché la mancanza di lavoro, e dunque di realizzazione personale, non lo annienti del tutto.